Circolo Aziendale Breda Pistoia - Via Ciliegiole 77 - PISTOIA Tel./Fax. 0573.370459 Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Segreteria

Segreteria

ROAD-BOOK del Percorso

 

Si esce dal Bar dal cancello laterale svoltando a sinistra e subito dopo a destra, quindi a destra, poi ancora a sinistra, si arriva alla rotonda dell’Ospedale di S. Jacopo e si gira a destra per immettersi sulla tangenziale, si procede, quindi, in direzione Montecatini-Pescia.

In prossimità di Montecatini si imbocca la Circonvallazione Nord, si passa la Stazione di partenza della Funicolare per Montecatini Alto, si procede a diritto, sulla destra si oltrepassa “Le Panteraie”, si procede quindi per Pescia dove parcheggeremo le nostre macchine in Piazza Mazzini ( ore 9:30, km 25 ).

Si riparte in direzione Pietrabuona sulla SP 34, entrando nella Svizzera Pesciatina, appellativo dato a questa vallata da Jean Charles Léonard Simonde de Sismondi ( letterato, storico, economista svizzero e avversore di Napoleone che scrisse la famosa opera ispiratrice del Risorgimento Italiano “Storia delle Repubbliche italiane nel Medioevo” ) quindi in località Ponte di Sorana ci fermeremo alla Pizzeria Ristorante “Da Carla” per una breve sosta, alla scoperta del “Fagiolo di Sorana I.G.P.” (www.fagiolodisorana.org).

Raggiungeremo poi Castelvecchio ( ore 11:00, km 39 ). Qui con le nostre guide, i Signori Lario Rosellini e Roberto Flori, visiteremo la Pieve dedicata ai SS. Ansano e Tommaso, e gli attigui affreschi dell’Oratorio del SS. Rosario. Qui presso il Bar Marina ci sarà offerto da parte della Misericordia di Castelvecchio un aperitivo.     

Ripartiremo poi per Stiappa, Pontito, Lanciole, Crespole quindi al bivio per Calamecca prenderemo la SP 38 ( ore 12:30, km 55 ) giungendo quindi a Calamecca. Parcheggeremo in un piazzale a noi riservato nel paese. Qui ci riceverà la Signora Anna Maria Pelleschi, Presidente della Pro-Loco di Calamecca e ci accompagnerà nel salone della loro sede, dove pranzeremo.

Dopo pranzo riprenderemo, con calma, la via del ritorno dirigendoci verso il quadrivio di Femminamorta, attraversandolo trasversalmente ( km 62 ), quindi prendendo la provinciale per Pistoia SP 17 incontreremo Momigno, Montagnana, Campomaggio-Giampierone, e lo Zoo fino ad arrivare al punto di partenza ( km 76 circa ), dove ci saluteremo dandoci appuntamento per il 6° Raduno, del 7 Giugno 2015 per Porretta Terme-Treppio.

 

 

Menù del Pranzo presso la Pro-Loco di Calamecca

 

  • Primo di gnocchi al ragù o in bianco (per i bambini);
  • Il Vergato, piatto locale fatto con polenta, fagioli e cavolo nero;
  • Secondo di Pollo in Fricassea e/o Fritto e contorno di patate e insalata;
  • Necci con Ricotta;
  • Bevande, Caffè.

                                                                                                                             

 

 

 

 

 

ISCRIZIONI

€ 25,00 a persona compreso il pranzo - € 12,00 bambini fino a 12 anni

€ 10,00 a persona escluso il pranzo

 

Saranno inoltre distribuiti omaggi e gadget.

Preiscrizioni : Rivolgersi a Roberto Rafanelli 338/6022343, Claudio Minnella 335/5222883

e Luciano Lori 328/8262864

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Sabato 7 Marzo si è svolta, in una atmosfera di serena allegria, la cena sociale del Carnevale 2015.

Oltre ai volontari dell’Associazione, a quelli della C.R.I. Piana pistoiese e della V.A.B. sezione di Quarrata, erano presenti, in qualità di invitati, il Sindaco di Quarrata Marco Mazzanti, il Vice-Sindaco Gabriele Romiti, il Presidente dei volontari della Fondazione Meyer Andrea Borchi,  il Sig. Ennio Canigiani in rappresentanza della Banca di Credito Cooperativo di Vignole e della Montagna Pistoiese,  i componenti della Giuria chiamata a valutare i 3 carri in concorso:  Ketty Barni, Amerigo Dorel  e Sergio Verniani.

 

Il Sindaco di Quarrata, dopo aver evidenziato che già da 3 anni il Comune è divenuto parte attiva dell’organizzazione del Carnevale in quanto riconosce il valore e l’importanza che questo ha assunto nella realtà della nostra città a partire dal numero dei suoi volontari coinvolti, dal proficuo e stretto rapporto di collaborazione instaurato con altre associazioni del territorio (C.R.I. e V.A.B.), dal grande numero di bambini e di adulti che partecipano alle sfilate (di cui la terza nel centro di Quarrata) diventate un appuntamento fisso nel calendario delle nostre iniziative, ha voluto sottolineare che oltre all’aspetto ludico, il Carnevale racchiude in sè principi di grande socializzazione e di solidarietà. Ha invitato tutti quanti a prepararsi fin da ora all’organizzazione dell’edizione del prossimo anno per festeggiare degnamente la 30’ edizione del Carnevale di Valenzatico e  ha assicurato la piena disponibilità da parte dell’Amministrazione Comunale a collaborare ancora in misura maggiore  per la realizzazione di questo evento.

 

Ennio Canigani ha portato il saluto della Banca di Credito Cooperativo di Vignole e della Montagna Pistoiese, che fino dalle prime edizioni, e con assiduità, ha supportato l’iniziativa con un contributo economico.

 

Da parte dei componenti della Giuria un grande plauso per l’alto livello artistico delle opere realizzate, testimonianza della grande capacità raggiunta, da parte dei carristi, nella lavorazione della cartapesta e della sapiente capacità, da parte dei gruppi e delle sarte nella realizzazione delle senografie collegate.

 

Il presidente dell’Associazione, Fernando Bianchi, dopo aver ringraziato tutti gli intervenuti, i volontari dell’Associazione Carnevale, quelli della C.R.I. Piana Pistoiese e  quelli della V.A.B. di Quarrata e tutti gli sponsor per l’impegno e il sostegno profuso, consegna al Presidente dei volontari della Fondazione Meyer, Sig. Andrea Borchi, un assegno circolare di € 1.500,00 (Millecinquecento) quale contributo del Carnevale.

 

Andrea Borchi, ha ringraziato l’Associazione per la sensibilità dimostrata e per la vicinanza che questa ha da anni dimostrato nei confronti dell’Ospedale e dei bambini in esso ricoverati.

 

In questo clima di commozione e di felicità, convinti tutti quanti di aver contribuito a fare una buona cosa, ci siamo salutati dandoci appuntamento per il prossimo anno.

 

 

Valenzatico, 7 Marzo 2015